Blinfort

Fondata nel lontano 1979, Blinfort azienda dinamica ed efciente ha capito fn dall’inizio quanto sia importante ed indispensabile il “bisogno di sicurezza” nei nostri paesi e ne ha fatto il punto cardine della propria attività.
Grazie alla qualità progettuale e strutturale dei suoi prodotti, alla versatilità nei fuorimisura, nonchè all’abilità manuale e manageriale dei Soci Fondatori, 
Blinfort si sviluppa a tempi di record, divenendo azienda leader nel settore.
Il
“bisogno di sicurezza”, a protezione contro ogni intrusione, è sentito principalmente nell’edilizia ed in particolare nella progettazione di unità abitative.
Sono soprattutto architetti, imprenditori e commercianti del settore a richiedere risultati concreti in termini di design, buon gusto, rapidità e competitività economica.
Queste condizioni unite al sempre più difficile reperimento di mano d’opera specializzata, pur mantenendo inalterata la cura artigianale del prodotto, rendono necessario sostituire le vecchie metodologie di lavoro con progetti innovativi e tecniche costruttive d’avanguardia.
È precisamente in seguito a queste considerazioni che le porte blindate
Blinfort sono il risultato di una capillare ricerca tecnologica che permette di ottenere un prodotto fnale dotato della massima sicurezza certifcata, afdabilità e lunga durata, nonchè la facilità di posa in opera senza richiesta di personale specializzato.
Le caratteristiche qualitative ed innovative dei materiali usati, le tecniche costruttive, riferite sia all’anta mobile che al telaio e a un robustissimo falsotelaio, sia alle serrature che alle cerniere e ai rostri parastrappi, sono particolari essenziali nella produzione delle nostre porte blindate.
Il resto, dall’ampia gamma di rivestimenti in varie essenze con design sobrio e rafnato, all’accuratezza delle fniture, è un’ulteriore testimonianza della particolare attenzione riposta nella progettazione di tutto l’insieme, donando così ad ogni porta blindata
Blinfort lo stile e il carattere di un vero elemento d’arredo.

Tipologie

Galaxy Line

Descrizioni tecniche

Eclipse

• FALSOTELAIO: Costituito da un profilo in lamiera d’acciaio zincato di robusto spessore, completo di distanziali ed asole di regolazione; a murare con apposite zanche orientabili.
• TELAIO: Realizzato in profilato di acciaio con battuta rinforzata appositamente sagomata, irrobustito sul retro con piatto in acciaio completo di guarnizioni di battuta in gomma estrusa. Finitura con polveri epossidiche elettrostatiche di colore “marrone” (RAL n. 8017).
• ANTA MOBILE: Costituita da una struttura d’acciaio d’idoneo spessore (classe di resistenza 3), irrigidita al perimetro con profili sagomati in modo da contenere apposite guarnizioni di battuta e tenuta acustica in gomma estrusa. Finitura di tutte le parti metalliche in vista come il telaio.
Serratura di sicurezza a tre vie e quattro perni funzionante con chiave a
“doppia mappa” (mappe indipendenti) oppure con “cilindro a profilo europeo” completo di “borchia di protezione (DEFENDER)”deviatori mobili inferiori/superiori con perni a testa quadra e asta catenaccio superiore con terminali in acciaio nichelato. Cerniere mimetiche in lega metallica ad alta resistenza registrabili in altezza e rostri parastrappi di sezione esagonale rinforzati con elementi metallici; spioncino grandangolare e dispositivo di “chiusura automatica” sottoporta (soglia mobile) per portoncini interni con soglia liscia, oppure profilo di “battuta fissa” in alluminio anodizzato con guarnizione in gomma per portoncini esterni ( ).
Rivestimento sui due lati con pannelli fibrolegnosi impiallacciati con essenza di
mogano o noce tanganica per portoncini interni, oppure sul lato esterno con pannello liscio in stratificato di legno a fibre parallele di tipo marino per portoncini esterni.
Guarnizione di finitura esterna marrone e coprifili interni della stessa essenza del pannello interno; pomolo fisso esterno e maniglia interna in
alluminio fuso anodizzato color bronzo/argento.

History Line

Descrizioni tecniche

Davide

• FALSOTELAIO: Costituito da un profilo in lamiera d’acciaio zincato di robusto spessore, completo di distanziali ed asole di regolazione; a murare con apposite zanche orientabili.
• TELAIO: Realizzato in profilato d’acciaio con battuta rinforzata appositamente sagomata, completo di guarnizioni di battuta in gomma estrusa. Finitura con polveri epossidiche elettrostatiche di colore “marrone” (RAL n. 8017).
• ANTA MOBILE: Costituita da una struttura d’acciaio di adeguato spessore (classe di resistenza 2), irrigidita al perimetro con profili sagomati in modo da contenere apposite guarnizioni di battuta e tenuta acustica in gomma estrusa.
Finitura di tutte le parti metalliche in vista come il telaio. Serratura di sicurezza a tre vie e quattro perni funzionante con chiave a
“doppia mappa” (mappe indipendenti) oppure con cilindro a profilo europeo completo di “borchia di protezione” (DEFENDER), deviatore mobile inferiore e asta catenaccio superiore con terminali in acciaio nichelato.
Cerniere in acciaio registrabili in altezza e rostri parastrappi di sezione esagonale; spioncino grandangolare e dispositivo di
“chiusura automatica” sottoporta (soglia mobile) per portoncini interni con soglia liscia, oppure profilo di “battuta fissa” in alluminio anodizzato con guarnizione in gomma per portoncini esterni.
Rivestimento sui due lati con pannelli fibrolegnosi impiallacciati con essenza di
mogano o noce tanganica per portoncini interni, oppure sul lato esterno con pannello liscio in stratificato di legno a fibre parallele di tipo marino per portoncini esterni.
Guarnizione di finitura esterna marrone e coprifili interni della stessa essenza del pannello interno; pomolo fisso esterno e maniglia interna in
alluminio fuso anodizzato color bronzo/argento.

Ercole

• FALSOTELAIO: Costituito da un profilo in lamiera d’acciaio zincato di robusto spessore, completo di distanziali ed asole di regolazione; a murare con apposite zanche orientabili.
• TELAIO: Realizzato in profilato di acciaio con battuta rinforzata appositamente sagomata, irrobustito sul retro con piatto in acciaio completo di guarnizioni di battuta in gomma estrusa. Finitura con polveri epossidiche elettrostatiche di colore “marrone” (RAL n. 8017).
• ANTA MOBILE: Costituita da una struttura d’acciaio d’idoneo spessore (classe di resistenza 3), irrigidita al perimetro con profili sagomati in modo da contenere apposite guarnizioni di battuta e tenuta acustica in gomma estrusa.
Finitura di tutte le parti metalliche in vista come il telaio. Serratura di sicurezza a tre vie e quattro perni funzionante con chiave a
“doppia mappa” (mappe indipendenti) oppure con “cilindro a profilo europeo” completo di “borchia di protezione (DEFENDER)”deviatori mobili inferiori/superiori con perni a testa quadra e asta catenaccio superiore con terminali in acciaio nichelato. Cerniere in acciaio registrabili in altezza e rostri parastrappi di sezione esagonale rinforzati con elementi metallici; spioncino grandangolare e dispositivo di “chiusura automatica” sottoporta (soglia mobile) per portoncini interni con soglia liscia, oppure proflo di “battuta fissa” in alluminio anodizzato con guarnizione in gomma per portoncini esterni.
Rivestimento sui due lati con pannelli fibrolegnosi impiallacciati con essenza di
mogano o noce tanganica per portoncini interni, oppure sul lato esterno con pannello liscio in stratificato di legno a fibre parallele di tipo marino per portoncini esterni.
Guarnizione di finitura esterna marrone e coprifili interni della stessa essenza del pannello interno; pomolo fisso esterno e maniglia interna in
alluminio fuso anodizzato color bronzo/argento.

Sansone

• FALSOTELAIO: Costituito da un profilo in lamiera d’acciaio zincato di robusto spessore, completo di distanziali ed asole di regolazione; a murare con apposite zanche orientabili.
• TELAIO: Realizzato in profilato di acciaio con battuta rinforzata appositamente sagomata, irrobustito e scatolato al perimetro con piatto in acciaio; completo di guarnizioni di battuta in gomma estrusa. Finitura con polveri epossidiche elettrostatiche di colore “marrone” (RAL n. 8017).
• ANTA MOBILE: Costituita da una struttura d’acciaio tamburata con due lamiere piane di appropriato spessore su entrambi i lati (classe di resistenza 4), irrigidita all’interno e al perimetro con profili sagomati in modo da contenere apposite guarnizioni di battuta e tenuta acustica in gomma estrusa. Finitura di tutte le parti metalliche in vista come il telaio. Serratura di sicurezza a tre vie e quattro perni funzionante con chiave a “doppia mappa” (mappe indipendenti) oppure con cilindro a profilo europeo completo di “borchia di protezione (DEFENDER)”; deviatori mobili inferiori/superiori con perni a testa quadra e asta catenaccio superiore con terminali in acciaio nichelato.
Cerniere in acciaio registrabili in altezza e rostri parastrappi di sezione esagonale
rinforzati con elementi metallici; spioncino grandangolare e dispositivo di “chiusura automatica” sottoporta (soglia mobile) per portoncini interni con soglia liscia, oppure profilo di “battuta fssa”in alluminio anodizzato con guarnizione in gomma per portoncini esterni. Rivestimento sui due lati con pannelli fbrolegnosi impiallacciati con
essenza di
mogano o noce tanganica per portoncini interni, oppure sul lato esterno con pannello liscio in stratificato di legno a fibre parallele di tipo marino per portoncini esterni. Guarnizione di finitura esterna marrone e coprifili interni della stessa essenza del pannello interno; pomolo fisso esterno e maniglia interna in alluminio fuso anodizzato color bronzo/argento.

Soluzioni Personalizzate

Rivestimenti

CONSIDERAZIONI TECNICHE
E CONSIGLI UTILI
Tutti i materiali soggetti all’esposizione esterna si degradano a causa della luce solare, dell’umidità, dell’inquinamento e dei raggi ultravioletti (U.V.) a cui non fanno eccezione i nostri pannelli; quindi la scelta di un rivestimento per portoncini blindati non può prescindere da alcune riflessioni volte a valutare, oltre all’estetica e qualità del prodotto, l’ambiente in cui verrà posizionato. In base a queste considerazioni, Blinfort grazie alla sua trentennale esperienza ha selezionato TRE SIMBOLI di facile intuizione e li ha abbinati a tutte le tipologie di rivestimento della propria gamma, in modo da riconoscere a prima vista e in maniera
inequivocabile il tipo di rivestimento adatto al portoncino blindato configurato: 
“SU MISURA PER OGNI ESIGENZA”.

Non adatto ad esposizione esterna

Tutti i rivestimenti realizzati con materiale fibrolegnoso, controbilanciato e impiallacciato con essenze di legno. Trattati con vernici poliuretaniche opache in finitura NATURALE, TINTA o LACCATA, nelle soluzioni:  LISCI, FRESATI e BUGNATI

Adatto per esposizione esterna riparata

Tutti i rivestimenti realizzati con legno massello composto a PERLINE, oppure intelaiato a DOGHE o BUGNE. Trattati con fondo antimuffa e rifiniti con vernici a base acquosa, ecologiche e di lunga durata, al  NATURALE o in TINTA NOCE, sottolineando che la durata del film di vernice dipende dalla collocazione e quindi dalla protezione ai raggi ultravioletti (U.V.) di cui gode il rivestimento, contrastabili anche da OSSIDI in SOSPENSIONE che raggiungono la loro massima efficacia con la finitura TINTA NOCE preferendola di fatto al NATURALE. Inoltre le varie essenze da noi utilizzate sono tutte di 1° scelta con grado di essiccazione ottimale e uniforme del 10-12% sistematicamente controllato, valore che rappresenta l’umidità media di stabilizzazione del legno nell’ambiente in cui viene inserito.
Si deve comunque tener presente che persiste un continuo SCAMBIO di UMIDITÀ tra legno e ambiente manifestandosi con fenomeni di RIGONFIAMENTO o RESTRINGIMENTO nel senso ortogonale delle venature messi in evidenza soprattutto in ambienti particolarmente umidi e caratterizzati da forti ESCURSIONI TERMICHE.
Naturalmente le conseguenze di questo scambio si avvertono soprattutto su pannelli con disegni a SUPERFICIE MOLTO LARGA, per questo si CONSIGLIA di utilizzare modelli a DUE o PIÙ FILE DI BUGNE privilegiando collocazioni riparate da balconi, tettoie, porticati, ecc...

Adatto per esposizione esterna

Tutti i rivestimenti realizzati in legno stratificato a fibre parallele di tipo marino, oppure in M.D.F. (Medium Density Fibreboard) idrorepellente per le finiture laccate. Lavorato al pantografo su DISEGNI DI SERIE o PERSONALIZZATI, trattati con fondo antimuffa e rifiniti con vernici a base acquosa, ecologiche e di lunga durata, al NATURALE, in TINTA, oppure LACCATA, sottolineando che la durata del film di vernice dipende dalla collocazione e quindi dalla protezione ai raggi ultravioletti (U.V.) di cui gode il rivestimento, CONTRASTABILI anche da ossidi in SOSPENSIONE che raggiungono la loro massima efficacia con la finitura TINTA NOCE preferendola di fatto al NATURALE.
I rivestimenti pantografati pur non raggiungendo i livelli estetici dei pannelli in legno massello, per il loro particolare metodo strutturale, offrono MAGGIORI GARANZIE di stabilità e resistenza agli AGENTI ATMOSFERICI.
Tutti i rivestimenti realizzati in lamiera di alluminio supportata su PIRALL (Poliuretano ad alta densità) e stampata con DISEGNI ESTETICI esclusivamente di SERIE.
Finitura con doppio strato di vernice polimerizzata a forno a 200° nei colori della GAMMA R.A.L. EFFETTO LEGNO, oppure con pellicola RENOLIT applicata direttamente sulla lastra di alluminio.

Trasparenze

Accessori